Disturbi del Sonno

Disturbi del sonno

“Quando si ha l’insonnia, non si è mai veramente addormentati, e non si è mai veramente svegli.”
(Dal film Fight Club)

Cura Disturbi del SonnoCosa comportano i disturbi del sonno?

I disturbi del sonno possono essere sperimentati da chiunque e a qualsiasi età, anche se con l’avanzare dell’età si può fare più fatica ad avere un sonno ristoratore.

Secondo alcune ricerche ne soffre addirittura il 15-20% della popolazione. Dormire poco e male può causare stanchezza, difficoltà di attenzione e concentrazione nello svolgimento delle mansioni quotidiane, e a lungo andare può essere una causa correlata all’ipertensione, al diabete, all’aumento del peso e all’invecchiamento precoce.

Le tipologie del disturbo del sonno

Insonnia

L’insonnia si  manifesta come difficoltà ad addormentarsi(insonnia tardiva) o a mantenere il sonno(insonnia precoce) e quindi svegliarsi molto presto al mattino con incapacità a riaddormentarsi. Si può parlare di insonnia solo nei casi in cui la scarsità di sonno causa reali problemi fisici o mentali alla persona, ma non quando un soggetto dorme poco e si sente comunque riposato e soddisfatto del sonno.

Bruxismo

Il Bruxismo è l’abitudine a stringere, serrare i denti e contrarre la muscolatura della mascella mentre si dorme.

Questo movimento può causare danni alla dentatura che rischia di usurarsi e al risveglio spesso compaiono indolenzimenti, dolori ai muscoli interessati dal serramento, dolori all’articolazione temporo-mandibolare e a volte cefalea.

Spesso è legato ad ansia e stress.
Il Bite è un rimedio utile per proteggere i denti dall’usura, ma anch’esso viene distrutto velocemente dal digrignare: ci sono persone che consumano un bite ogni sei mesi. Pertanto occorre lavorare sull’allentamento del controllo per alleviare il sintomo e risolvere il problema alla radice.

Sonnambulismo

Il sonnambulismo è un disturbo particolarmente evidente nell’età infantile, ma anche gli adulti, specialmente in periodi di stress o di ansia, possono soffrirne.

La deambulazione notturna si verifica particolarmente durante il sonno profondo del primo stadio della notte.
Il sonnambulismo dell’adulto è spesso associato al consumo di alcol, che altera il rapporto sonno-veglia, ad orari irregolari di riposo, o ad altre fonti di stress.
Caratteristica del sonnambulo è la capacità di svolgere attività quotidiane come vestirsi o camminare, ritrovarne le tracce al mattino ma con una completa amnesia di quello che è accaduto durante la notte.

Incubi nel sonno

Il disturbo da Terrore nel sonno è caratterizzato da bruschi risvegli notturni con un vissuto e manifestazioni neurovegetative (sudorazione, tachicardia, ecc)di estrema paura e angoscia e amnesia successiva.
Anche incubi ripetuti possono essere fonte di stress e di sonno scarsamente ristoratore. Spesso questi fenomeni si manifestano in seguito a traumi o in situazioni di forte ansia.

Sindrome delle gambe senza riposo

La sindrome delle gambe senza riposo si manifesta con dolore, sensazioni di rigidità, irrequietezza e formicolii alle gambe che portano l’individuo a continuare a muoverle, spesso causando il risveglio, anche durante il sonno. Generalmente è causata dallo stress e se si tratta di un sintomo isolato si può risolvere anche in poche sedute.

Nella terapia, in alcuni casi soprattutto legati all’insonnia, se si tratta di un sintomo isolato, è sufficiente un’educazione all’igiene del sonno combinata ad una terapia dello stress.

In altri casi è necessaria un’analisi più approfondita ed una psicoterapia che miri a risolvere le cause del problema.

Non esitare a contattarmi, potremo scoprire insieme se ti posso essere d’aiuto e scoprire che stare meglio è possibile!

Acconsento al trattamento dei dati. Consulta la mia Privacy Policy

Psicologa PadovaDisturbi del Sonno